L’errore 53 blocca iPhone e iPad con Touch ID non ufficiali

Apple è un’azienda che prende molto sul serio la sicurezza dei suoi dispositivi. A volte così seriamente che è capace di far incazzare i suoi utenti con alcune decisioni, ma una volta spiegate hanno perfettamente senso. Una delle ultime questioni che ha causato questa enfasi sulla sicurezza è il Errore 53 che appare su alcuni iPhone e iPad. La società stessa ha confermato che questo non è un bug ed è una caratteristica di sicurezza deliberata per proteggere gli utenti dei dispositivi.

Questa misura di sicurezza starebbe “colpendo” un numero crescente di utenti. L’errore 53 appare quando si cerca di aggiornare la versione di iOS tramite iTunes su dispositivi che hanno avuto il pulsante home sostituito con Touch ID. e che l’intervento è stato eseguito da un tecnico dell’assistenza non autorizzato da Apple.

L’errore 53 appare su iPhone e iPad con alcuni componenti Touch ID non originali.

Apple ha spiegato che questo è causato da un sistema di sicurezza per proteggere i dati delle impronte digitali memorizzati sul dispositivo.. Queste impronte digitali sono memorizzate in un enclave sicuro all’interno del dispositivo e possono essere accessibili solo quando c’è un’accoppiata corretta tra il pulsante home con Touch ID, il cavo di connessione e l’enclave sicuro stesso.

Quando Apple ripara uno di questi componenti, ricertifica l’accoppiamento e non ci sono problemi. I problemi sorgono quando la modifica è fatta da una terza parte, poiché l’accoppiamento è rotto (non è possibile verificare che il componente installato abbia funzioni dannose) e l’accoppiamento non è verificato da Apple.il dispositivo blocca l’accesso all’enclave sicura per impedire l’estrazione dei dati delle impronte digitali memorizzati all’interno.

iPhone con errore 53

Senza dubbio la spiegazione dell’azienda di Cupertino ha perfettamente senso. I dati delle nostre impronte digitali sono molto preziosi e sembra che nel prossimo futuro lo saranno ancora di più. Autorizzazione di pagamento tramite Apple Pay, accesso ai cancelli di sicurezza, identificazione legale…

La nostra impronta digitale è unica e non dovrebbe mai cadere nelle mani sbagliate, Ecco perché Apple, un’azienda attenta alla sicurezza, ha deciso di integrare questa misura di sicurezza in iOS e dispositivi compatibili.

Per il momento non c’è modo di evitare che iPhone e iPad si blocchino con l’errore 53 e non crediamo che Apple rilascerà un modo per farlo, a meno di passare attraverso un centro di assistenza autorizzato e ri-certificare l’accoppiamento tra Touch ID e Secure Enclave utilizzando componenti originali.