iFixit smonta il nuovo iPad Pro e ne svela tutti i segreti

L’iPad Pro è già nei negozi di molti Paesi e, come di consueto, quando Apple lancia un nuovo prodotto sul mercato, i ragazzi di iFixit hanno già messo le mani su un’unità e mostrano l’interno del dispositivo in dettaglio..

Il team di iFixit ha notato che Apple ha utilizzato un design leggermente diverso per l’assemblaggio di questo nuovo tablet.. Si tratta di un cambiamento sostanziale rispetto ai precedenti iPad, a partire dalla scheda madre che si trova al centro del dispositivo e dai cavi del display che sono collegati tra gli altri componenti. In questo modo si evita che lo schermo giaccia a faccia in giù sul tavolo e si deve tenerlo sollevato mentre si rimuovono alcune viti dall’interno, in modo che lo schermo possa essere completamente smontato.

iFixit assegna un punteggio di riparabilità accettabile all’iPad Pro

Una volta superato questo primo “scoglio”, il team di iFixit ha fatto un piccolo sintesi dei componenti più importanti che compongono la tavoletta.. Alcuni di essi li conoscevamo già grazie all’elenco delle specifiche pubblicato da Apple, mentre altri li possiamo vedere in questo elenco:

  • Pannello LCD da 12,9 pollici con tecnologia Multi-touch, risoluzione di 2732 x 2048 pixel, densità di pixel di 264 ppi e tecnologia antiriflesso.
  • Processore A9X a 64 bit accompagnato da un co-processore M9.
  • Quattro altoparlanti integrati.
  • Chip WiFi 802.11a/b/g/n/ac MIMO.
  • Chip Bluetooth 4.2.
  • Sensori: accelerometro, barometro, sensore di luce ambientale, giroscopio a 3 assi.
  • Smart Connector, il nuovo connettore utilizzato dal dispositivo per comunicare con la nuova tastiera e altri accessori intelligenti che verranno rilasciati. Questo connettore è in grado di trasferire alimentazione e dati.
  • Connettore Lightning saldato alla scheda madre.
  • Batteria da 3,77 V con 10.307 mAh.
  • Fotocamera posteriore da 8 megapixel con capacità di registrazione video a 1080p, fotocamera anteriore da 1,2 megapixel e registrazione video a 720p.
  • 2 chip Broadcom BCM15900B0.
  • Sensore Touch ID con chip 8416A1 NXP di Semiconductors.
  • Driver DP695, lo stesso driver che monta il pannello LCD dell’iMac Retina 5K per supportare la frequenza di aggiornamento variabile del display.
  • Chip TPS65144 di Texas Instruments.

iPad Pro smontato

iFixit sostiene inoltre che Apple ha sacrificato la possibilità di avere una batteria più capiente per migliorare la qualità del suono del dispositivo.. Si dice che il tablet potrebbe avere un’autonomia di 10 ore in più, ma si dovrebbe sacrificare la qualità del suono del tablet riducendo gli altoparlanti e installando una batteria più grande. Si presume che Apple abbia cercato un equilibrio tra la durata della batteria e la migliore qualità audio possibile, cosa che molti utenti chiedono da tempo: altoparlanti migliori.

La batteria è facile da sostituire nell’iPad Pro. La batteria dell’iPad Pro è facile da sostituire: basta allentare alcune linguette adesive e non è saldata alla scheda, quindi la sostituzione è relativamente semplice. Lo schermo LCD e il vetro anteriore sono simili in quanto incollati insieme, anche se questo aumenta il costo nel caso in cui debbano essere sostituiti a causa di un guasto. Per quanto riguarda lo Smart Connector, è praticamente impossibile sostituirlo, poiché incorpora alcuni componenti difficili da sostituire sulla scheda madre.

Interno dell'iPad Pro di Apple

L’iPad Pro ha ottenuto un punteggio di riparabilità di 3 su 10 nei test di iFixit.. Si tratta di un punteggio piuttosto buono se si considera quanto ottengono altri prodotti simili e persino altri iPad e iPhone di Apple.