6 consigli per preparare il tuo Mac per l’aggiornamento a macOS Monterey

Mancano ancora alcune settimane all’arrivo della versione finale della nuova release di macOS, ma il tempo passa molto velocemente, e in estate ancora di più, quindi non fa male iniziare a pensare a come preparare i nostri Mac per l’arrivo di macOS Monterey.

Apple ha annunciato che questa nuova versione sarebbe arrivata in qualche momento del prossimo autunno, e dato quello che è successo con le versioni precedenti del sistema operativo, è molto probabile che arriverà in qualche momento tra fine settembre e inizio ottobre. Se siete come me, vorrete essere in grado di testare a fondo le nuove funzionalità e vorrete che il vostro computer funzioni al meglio, quindi ecco alcuni consigli che vi saranno molto utili durante il processo di aggiornamento al nuovo sistema operativo.

Cosa fare prima del rilascio di macOS Monterey.

macOS Monterey viene caricato con una buona lista di nuove caratteristiche come Universal Control, versioni notevolmente migliorate delle mappe dell’azienda, dettatura offline, ecc, ecc… Se volete preparare il vostro Mac a scaricare e installare questa nuova versione del sistema operativo, continuate a leggere perché questi suggerimenti aiuteranno l’intero processo ad andare liscio e ridurre al minimo le possibilità di incorrere in problemi; e nel caso in cui vi imbattiate in qualche problema, sarete completamente protetti.

Controlla la compatibilità del tuo Mac con Monterey

A differenza di quanto accadrà con iOS 15 e iPadOS 15, non tutti i Mac che sono ora compatibili con Big Sur saranno compatibili con macOS Monterey. Ecco perché la prima cosa da fare è controllare se il vostro computer sarà compatibile.

Per farlo, clicca sull’icona del logo Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e poi seleziona l’opzione Informazioni su questo Mac. Nella nuova finestra potrete vedere il modello esatto e devi solo confrontare con la lista dei Mac compatibili per vedere se il tuo è compatibile:

Controlla se il tuo Mac è compatibile con macOS Monterey

  • iMac: fine 2015 e successivi
  • iMac Pro: 2017 e successivi
  • MacBook Air: inizio 2015 e successivi
  • MacBook Pro: inizio 2015 e successivi
  • Mac Pro: fine 2013 e successivi
  • Mac mini: fine 2014 e oltre
  • MacBook: inizio 2016 e successivi

Nel caso in cui sia compatibile, potete andare avanti con il resto del consigli per preparare il tuo Mac. Se non lo è, non sarete in grado di installare questo nuovo sistema operativo e dovrete continuare con Big Sur, ma sentitevi liberi di seguire questi consigli perché vi aiuteranno anche a migliorare la sicurezza, la stabilità e le prestazioni del vostro computer.

Aggiornate tutte le applicazioni installate sul vostro computer.

Quando Apple rilascia una nuova versione dei suoi sistemi operativi, di solito è accompagnata da una sfilza di aggiornamenti di app di terze parti. È quindi altamente consigliato, prima di installare Monterey, aprire il Mac App Store e installare tutti gli aggiornamenti delle applicazioni disponibili.

Aggiornare tutte le applicazioni Mac

Inoltre, è una buona idea eseguire tutte le applicazioni che non hai scaricato dal Mac App Store e anche visitare il Mac App Store Updater per vedere se una nuova versione è disponibile. Se è così, non esitate a installarlo per garantire la massima compatibilità con il nuovo sistema operativo.

Aggiornare tutte le applicazioni con CleanMyMac X

Se hai molte app programmate installate, questo può richiedere un po’ di tempo, ma ci sono anche alternative che puoi usare per aggiornarle tutte. centralizzare tutti questi aggiornamenti in un unico posto. Se volete risparmiare un sacco di tempo, potete provare la funzione Update di CleanMyMac X, in modo da poter aggiornare tutte le applicazioni che ne hanno bisogno da una singola interfaccia e con pochi clic.

Aggiorna la versione di macOS che hai installato.

Questo punto non è strettamente necessario, ma non fa mai male ridurre la probabilità di problemi durante l’aggiornamento a Monterey (che è improbabile, ma può accadere).

Aggiornamento di macOS

Aprire Preferenze di sistema dal menu con l’icona della mela nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, quindi selezionare Aggiornamento del software. Se è disponibile un aggiornamento, installatelo e, se richiesto, riavviate il computer prima di iniziare l’installazione di Monterey.

Seguendo la raccomandazione del punto precedente, se avete installato CleanMyMac e state usando la funzione di aggiornamento, avrete già visto che anche gli aggiornamenti del sistema operativo appaiono in questa sezione, anche se non tutti possono essere avviati direttamente dal programma ed è necessario ricorrere all’installatore nativo in Preferenze di Sistema.

Disinstalla le applicazioni che non usi

Con il passare del tempo, è diventato abbastanza comune avere sui nostri Mac applicazioni di cui non abbiamo più bisogno. Occupano spazio di archiviazione, peggiorano le prestazioni del computer e possono causare problemi di compatibilità se i loro creatori non continuano a sviluppare versioni compatibili con i nuovi sistemi operativi.

Disinstallare le applicazioni su Mac

Per tutte queste ragioni, è più che consigliabile disinstallare le applicazioni che non usate più, recuperando così spazio di archiviazione, liberando risorse di sistema e, allo stesso tempo, riducendo possibili problemi di sicurezza e compatibilità.

Se hai qualche app di cui pensi di poterti liberare, ecco come disinstallare le app su Mac correttamente e senza lasciare tracce sparse per il sistema.

Eseguire il backup del Mac

Durante gli aggiornamenti di macOS di solito non ci sono problemi, ma nel caso ce ne fossero, sarete molto grati di aver seguito questo consiglio: fate un backup.

Eseguire il backup su Time Machine

Da anni ormai, ogni Mac ha un’applicazione chiamata Time Machine che si occupa di esegue in modo trasparente il backup dei file e delle impostazioni dei computer della mela morsicata. Impostarlo è molto facile e averlo sempre in funzione assicura che nel caso in cui qualcosa vada storto si può tornare indietro e lasciare il computer come era in qualsiasi momento.

Per utilizzare questa funzione tutto ciò di cui avrete bisogno è di avere un’unità di archiviazione esterna come un disco rigido, un server NAS o simile disponibile in modo che Time Machine possa memorizzare i file di backup.

Liberare spazio su disco

Il tempo che precede l’aggiornamento a un nuovo sistema operativo è perfetto per compiti di manutenzione come quelli che abbiamo già menzionato, e tra questi non può mancare uno dei seguenti revisione del sistema di stoccaggio per eliminare i file di cui non avete più bisogno per recuperare spazio libero.

Questo tipo di compito può essere fatto completamente manualmente o utilizzando strumenti che, personalmente, penso dovrebbero essere su ogni Mac a causa di tutte le funzioni che offrono, come il già citato CleanMyMac.

Pulire il disco rigido del Mac

Oltre alle caratteristiche che ho già discusso in questa guida a consigli per preparare il tuo Mac per macOS MontereyCleanMyMac può anche cercare file ripetuti, file molto grandi e persino rimuovere file temporanei, cache o file di cui probabilmente non avrete mai bisogno, come le lingue inutilizzate dalle applicazioni installate sul computer.

È molto intuitivo da usare e in pochi minuti sarete in grado di recuperare tonnellate di GB di memoria con pochi clic sullo schermo del computer. Questo vi garantirà un sacco di spazio per l’aggiornamento di Monterey e una volta completato, il vostro computer sarà in grado di eseguire tutti i compiti necessari il più rapidamente possibile.