4 modi per uscire forzatamente da un’applicazione su Mac

Forzare l’uscita di un’applicazione su Mac è un processo molto semplice che può essere fatto in molti modi diversi. In questo articolo voglio parlare proprio di questo, dei diversi modi per forzare l’uscita di un programma su macOS quando si blocca per qualsiasi motivo.

Nel caso di Windows, il più comune è quello di utilizzare la combinazione di tasti Control + Alt + Canc. Sono sicuro che avete familiarità con questo se avete usato un PC con il sistema operativo di Redmond prima di usare Mac. Su macOS esiste un’alternativa molto simile, anche se non è l’unica disponibile, come si vedrà nelle righe seguenti.

Ecco come chiudere le app “appese” su macOS.

Potrebbe non essere così comune che le applicazioni si blocchino su MacOS, ma ovviamente non sono a prova di errore e possono bloccarsi in qualsiasi momento. Apple è consapevole di questo e ha quindi costruito diverse opzioni nel sistema operativo per forzare la chiusura di un programma se diventa non reattivo per qualsiasi motivo.

Ecco tutti i metodi disponibili per farlo.

Dal molo

Forzare l'uscita dal Dock

Questo è forse il metodo più semplice a cui si può accedere e uno dei più utilizzati dagli utenti di macOS. Per chiudere forzatamente un programma dal dock, basta cliccare sulla sua icona con il tasto tasto destro del mouse e selezionare l’opzione Force Exit.

Questa opzione appare se il programma non risponde. Nel caso in cui non appaia direttamente, quando viene visualizzato il menu secondario dovete premere il tasto Alt sulla vostra tastiera e vedrete l’opzione Exit cambiare in Force Exit, su cui dovete cliccare.

Dall’icona Apple

Forzare l'uscita dal menu del logo Apple su Mac.

La seconda opzione è quella di utilizzare la barra dei menu, più precisamente l’icona con il logo Apple, per accedere al Finestra Force Quit.

Per fare questo, basta cliccare sull’icona di cui sopra e poi selezionare l’opzione Force Quit. Questo aprirà una nuova finestra in cui puoi selezionare l’applicazione (o le applicazioni) (tieni premuto il tasto Command mentre clicchi su ogni programma che vuoi selezionare) che hai bisogno di chiudere forzatamente e clicca sul pulsante Force Quit.

Menu Apple con l'opzione programma attivo

Inoltre, c’è una variante che permette di chiudere l’applicazione attiva. Per fare questo dovete seguire i passi di cui sopra e una volta visualizzato il menu dell’icona Apple, premete il tasto Shift e apparirà l’opzione Force exit XXX (dove XXX sarà il nome del programma attivo, cioè quello che avete selezionato nel Dock).

Con una scorciatoia da tastiera

Forzare l'uscita dalle applicazioni su macOS

Questa opzione è molto simile al precedentecon la differenza che la finestra Force Exit applications viene visualizzata con una scorciatoia da tastiera invece che dal mouse.

La scorciatoia è Command + Option (Alt) + Esc. Premendo questa combinazione si aprirà automaticamente la finestra di cui sopra e dovrete solo selezionare i programmi che volete chiudere. Infine, cliccate sul pulsante Force Exit e si chiuderanno istantaneamente.

Con il monitor di attività

Monitoraggio dell'attività

Si potrebbe dire che Activity Monitor è l’equivalente del Task Manager di Windows ed è anche possibile chiudere un’applicazione che non risponde.

Per accedere a questo strumento puoi cercarlo da Spotlight (la lente di ingrandimento nell’angolo in alto a destra dello schermo, all’interno della barra dei menu) o accedervi da Applicazioni – Utilità.

Una volta dentro lo strumento, vedrete un elenco con tutti i processi in esecuzione sul computer. A questo punto dovete solo trovare quello che dovete chiudere o forzare a chiudere e selezionarlo cliccandoci sopra. Una volta selezionato, cliccate sull’icona con il simbolo X nell’angolo in alto a sinistra della finestra dell’applicazione e questa si chiuderà completamente immediatamente.

Usare il terminale

Terminale

Forse questo metodo è un po’ più complicato, poiché tutta l’interfaccia è in modalità testo e non c’è un aiuto visivo. Comunque, è bene saperlo nel caso in cui le altre opzioni falliscano (il che è improbabile).

La prima cosa da fare per usare questa opzione è aprire una finestra del Terminale. Per fare questo si può digitare Terminale in Spotlight (la lente di ingrandimento che appare nella barra dei menu di macOS, proprio nell’angolo in alto a destra dello schermo) o andare in Applicazioni – Utilità.

Una volta aperto, digitate il tasto Comando TOP e premere il tasto Enter. Vedrete un elenco di tutte le applicazioni in esecuzione insieme a dati come il consumo di memoria, l’utilizzo della CPU, ecc, ecc….

In questa lista dovreste cercare il programma che vi sta dando problemi nella colonna COMANDO. È possibile che non appaia con il nome che conoscete, ma con una specie di abbreviazione o simile. Cerca quello che gli assomiglia di più e scrivi il PID che gli corrisponde (il numero che appare nella colonna alla sua sinistra).

Uscire dai programmi da Terminale su Mac

Ora premere la lettera Q per uscire dall’elenco delle applicazioni in esecuzione e digitate il comando kill seguito dal PID che avete scritto. Per esempio:

uccidere 834

Una volta digitato il comando, premete il tasto Invio e il compito verrà eseguito istantaneamente, chiudendo completamente l’applicazione in errore.